Passa ai contenuti principali

Ricerca in internet

http://www.edscuola.it/archivio/software/ricerca_internet.pdf
Gli operatori di ricerca
La ricerca avanzata, dunque, ci permette di selezionare meglio i risultati. Le maschere preconfezionate di cui abbiamo parlato usano una sintassi di ricerca avanzata per mezzo di operatori che l’utente non ha bisogno di inserire. Tali operatori sono numerosissimi e le maschere di ricerca avanzata utilizzano solo i più comuni. Una buona conoscenza degli operatori e delle possibilità di combinazione degli stessi consente di effettuare ricerche avanzate direttamente dalla home page del motore di ricerca e di rendere molto più proficue le nostre esplorazioni del web.
Gli operatori più comuni, oltre al segno più (+), al segno meno (-) e alle virgolette alte, parlato, sono i cosiddetti operatori booleani, accettati da quasi tutti i motori di ricerca. Si tratta di quattro parole – AND, OR, NOT e NEAR – in grado di espandere o restringere il campo della ricerca di un’interrogazione. Devono il nome al matematico inglese George Boole (1815-1864), che pose le basi della moderna logica simbolica. È consigliabile inserire questi operatori sempre a lettere maiuscole, sia per meglio distinguerli dalle parole chiave vere e proprie sia perché alcuni motori lo richiedono espressamente. 
ricordati di :
intitle:, site:, define: 
1. Il primo, per esempio, possiamo utilizzarlo per trovare repertori, raccolte, dizionari e in generale risorse strutturate. Digitando intitle:proverbi troveremo repertori di proverbi; se invece digitiamo contadino intitle:proverbi, limiteremo la ricerca a quei proverbi che contengono il termine «contadino». In modo analogo, se cerchiamo un dizionario contenente la parola «distopia» potremo digitare distopia intitle:dizionario.
2. Un modo di indicare il paese di cui si stanno cercando documenti è quello di utilizzare l’operatore site: seguito dal dominio dei singoli paesi, per esempio site:it (Italia), site:uk (Regno Unito), site:ar (Argentina), site:au (Australia) ecc.
3. Un operatore di Google estremamente interessante è define:, che consente di reperire definizioni. È sufficiente digitare define: seguito dal termine in questione (senza spazio) e il motore restituisce pagine contenenti definizioni reperite all’interno di dizionari, glossari, enciclopedie ecc. Nella tabella che segue proponiamo una panoramica di esempi di sintassi di ricerca. Per ulteriori approfondimenti e un elenco completo degli operatori, consigliamo di consultare il sito http://www.googleguide.com, un’ampia guida all’uso del più noto dei motori di ricerca.

Infine un’ultima cosa: qui di seguito trovate i principali operatori di ricerca di Google. Se volete cercare delle informazioni molto specifiche su Google, non potete non conoscere questi potenti strumenti.

filetype:
Consente di un tipo specifico di file.

link:  
Ricerca di pagine che rimandano a un URL. Consente di trovare pagine che rimandano a una pagina specifica. Ad esempio, puoi trovare tutte le pagine che rimandano a google.com. link:google.com

related:
Ricerca di pagine simili a un determinato URLConsente di trovare siti simili a un URL che conosci. Se cerchi siti correlati a Time.com, troverai altri siti di pubblicazione di notizie che potrebbero interessarti. related:time.com

*
Aggiungi un asterisco all’interno di una ricerca come segnaposto per tutti i termini sconosciuti o carattery jolly. Utilizza l’asterisco in combinazione con le virgolette per trovare varianti della frase esatta o per ricordare parole al centro della frase. "un * risparmiato è un * guadagnato"

..
Separa i numeri con due punti senza spazi (..) per visualizzare risultati contenenti i numeri compresi in un determinato intervallo di valori come date, prezzi e misure. Fotocamera $ 50..$ 100

Commenti

Post popolari in questo blog

C3 - Innovazione didattica per la qualità dell'apprendimento – sede: I.C. Solari - Loreto

C3 - Innovazione didattica per la qualità  dell'apprendimentosede: I.C. Solari - Loreto       
Formatore: Giovanna Cipollari - Tutor:  Michele Mazzieri
Apri il documento e inserisci il nome utente del tuo account Google (o indirizzo di posta elettronica gmail) per avere accesso alla cartella condivisa con tutti i materiali del corso.  Oppure inquadra con una scanner il codice QR 



Aquisgrana nelle Marche?! Cosa resta della frottola più grottesca del decennio

Sono tornati alla carica? Quando ho letto la notizia sul Resto del Carlino non ci volevo credere. Così casomai qualcuno incuriosito volesse fare delle ricerche internet, voglio dare un po' di visibilità a un articolo che con un'ammirevole tenacia confuta una delle teorie più confuse e strampalate che siano mai state formulate.

L'ormai lontano 2 aprile 2005, Franco Valentini, presidente del "Comitato per lo studio della presenza dei Carolingi in Val di Chienti, scriveva

Mi si critica strumentalmente su Illig, ma non si dice niente sul Nanselrath  come già avevo fatto osservare la volta scorsa. Non si dice niente sulle varie "traslazioni",sul Capitolare de Villis, niente sui terremoti con scansione appenninica ad Aquisgrana, niente sulla prova architettonica di Theodulf, del Notker, del Widukind, niente sulla assenza totale di chiese prima del 1000 ad Aachen, niente sull'ORNAT dello Jedin, niente sulla tomba di Ottone III ad Aquisgrana che ad Aachen non c…

Il guerriero nella storia

Ecco cosa scrive riguardo a Droctulft lo storico Paolo Dicacono in Historia Langobardorum (liber III, caput 19). Traduzione a cura di Mazzieri-Tonucci-Verdolini. Classe IIAp - Liceo 'C. Rinaldini' - Ancona a.s.2010-2011.

Huius sane Droctulft, de quo praemisimus, amminiculo saepe Ravennatium milites adversum Langobardos dimicarunt, extructaque classe, Langobardos, qui Classem urbem tenebant, hoc adiuvante pepulerunt. Cui, cum vitae explesset terminum, honorabile sepulchrum ante limina Beati Vitalis martyris tribuentes, tali eius laudes epitaphio extulerunt:
Clauditur hoc tumulo, tantum sed corpore, Drocton; Nam meritis toto vivit in orbe suis.
Cum Bardis fuit ipse quidem, nam gente Suavus;
Omnibus et populis inde suavis erat.

5 Terribilis visu facies, sed mente benignus,
Longaque robusto pectore barba fuit.
Hic et amans semper Romana ac publica signa,
Vastator genti adfuit ipse suae.
Contempsit caros, dum nos amat ille, parentes,
10 Hanc patriam reputans esse, Ravenna, suam.
Huius pri…